REFERENDUM TRIVELLE – 15 MARZO Scadenza per gli elettori non AIRE

17 APRILE 2016

VOTA SI al referendum PER FERMARE LE TRIVELLE

VOTA SI al referendum popolare sulle trivelle: per contrastare le lobby del petrolio, per combattere i mutamenti climatici, per difendere il tuo mare.

Il governo ha deciso in tutta fretta la data del 17 aprile 2016 per chiamare i cittadini italiani ad esprimersi con un referendum popolare circa le trivellazioni in mare. Si chiede agli elettori di cancellare la norma, introdotta con l’ultima legge di stabilità, che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo.

Se vogliamo mettere al riparo i nostri mari dalle attività petrolifere occorre votare SI al referendum. In questo modo, le attività petrolifere andranno progressivamente a cessare, secondo la scadenza “naturale” fissata al momento del rilascio delle concessioni. Si tratta di un passo importante per uscire dall’era del petrolio.

Il tempo delle fonti fossili è scaduto. Il futuro è già qui, si chiama Energia pulita e rinnovabile. Uniti vinceremo come già abbiamo fatto per il nucleare.

Al Referendum popolare sulle trivelle votiamo SI perché vogliamo un Paese moderno, democratico, pulito.

VIVI ALL’ ESTERO?

COME ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO

AIRE? Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) riceveranno come di consueto al loro domicilio il plico elettorale, che deve contenere le informazioni e l’occorrente per votare. Gli elettori che, a 14 giorni dalla data del Referendum, non abbiano ricevuto il plico possono farne richiesta presentandosi di persona al proprio Ufficio consolare.

NON AIRE? Gli elettori temporaneamente all’estero per ragioni di lavoro, studio o cure mediche, per un periodo di almeno tre mesi durante i quali avrà luogo il referendum, possono presentare la propria opzione di voto al Comune di residenza. entro e non oltre la mattina del 15 marzo (vedere seconda pagina)

COME VOTARE

Quello sulle trivelle è un Referendum abrogativo, uno strumento di democrazia diretta che la Costituzione italiana prevede per richiedere la cancellazione, in tutto o in parte, di una legge dello Stato.

Votando SI i cittadini avranno la possibilità di cancellare la norma che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo. Nonostante, infatti, non possano essere più richieste nuove concessioni per estrarre in mare entro le 12 miglia, le ricerche e le attività petrolifere già in corso non hanno scadenza certa.

Votando SI al referendum, le attività petrolifere andranno progressivamente a cessare, secondo la scadenza “naturale” fissata al momento del rilascio delle concessioni.

Perché la proposta sia approvata occorre che vada a votare almeno il 50% più uno degli aventi diritto al voto e che la maggioranza dei votanti si esprima con un SI.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO:

Come effettuare l’Opzione per l’esercizio del Voto per corrispondenza nella circoscrizione estero per il Referendum abrogativo sulle trivellazioni in mare

A partire dalle consultazioni referendarie del 17 aprile 2016 gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani.

Tali elettori che intendano partecipare al voto dovranno far pervenire AL COMUNE d’iscrizione ENTRO LA MATTINA DEL 15 MARZO, una OPZIONE valida per un’unica consultazione. L’Opzione può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al comune anche da persona diversa dall’interessato (nel sito http://www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica certificata dei comuni italiani).

L’APPOSITO MODELLO DI OPZIONE per gli elettori temporaneamente all’estero che intendano ivi esprimere il voto per corrispondenza è reperibile al seguente link:

http://www.esteri.it/mae/it/italiani_nel_mondo/serviziconsolari/votoestero/referendum-17-aprile-2016-ulteriori.html Il Modello di Opzione deve essere obbligatoriamente corredato di COPIA DI DOCUMENTO D’IDENTITÀ VALIDO dell’elettore.

In alternativa, la dichiarazione di opzione può essere redatta su carta libera, sempre corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore; essa deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’ufficio consolare (Consolato o Ambasciata) competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (trovarsi per motivi di lavoro, studio o cure mediche in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale; oppure, essere familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni [comma 1 dell’art. 4-bis della citata L. 459/2001]). La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000).

VOTA SI al referendum popolare sulle trivelle: per contrastare le lobby del petrolio, per combattere i mutamenti climatici, per difendere il tuo mare.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s